Lunedì 24 Lug 2017

Chirurgia

Gli interventi chirurgici possono avere significato di prevenzione diagnosi o cura di alcune patologie.La sterilizzazione della cagna o della gatta (prima del primo calore) ad esempio ha significato preventivo, cioè per evitare l’insorgenza di patologie della sfera sessuale ( ovaio, utero, mammelle) legati alla presenza di ormoni femminili. Così come la castrazione del maschio adulto e’ un importante metodo di prevenzione dell’ipertrofia e dei tumori della prostata, frequenti nel cane anziano. Tra gli interventi preventivi possiamo ancora considerare la gastropessi (fissazione dello stomaco) in cani di grossa mole, predisposti alla sindrome di dilatazione e torsione dello stomaco.Tra gli interventi diagnostici abbiamo la celiotomia esplorativa, cioè l’ispezione diretta del cavo addominale. Questo si effettua quando le tecniche meno invasive (rx o ecografia) ci fanno sospettare un processo patologico di piu’organi con la necessità di biopsie multiple.La chirurgia terapeutica abbraccia un vasto campo, dall’ortopedia, alla chirurgia dei tessuti molli, a quella oftalmica ed oncologica.


Prima che il vostro amico affronti una chirurgia le domande del proprietario saranno soddisfatte e vi saranno chiaramente spiegati i vantaggi e i rischi che il vostro animale in quella chirurgia avrà, nonché i costi da sostenere.
Prima dell’intervento il paziente dovrà aver effettuato controlli approfonditi sulla funzionalità cardiorespiratoria e dei principali organi. Ecco l’importanza di un’accurata visita, esami del sangue, ecg ed eventualmente esami radiografici.
A seconda delle condizioni cliniche del paziente verrà stabilito un protocollo anestesiologico.
La terapia del dolore e’un aspetto che nella nostra struttura non viene mai trascurato e soprattutto dopo procedure chirurgiche.
L’anestesia generale si effettua con la combinazione di sostanze iniettabili e inalatorie (intubazione endotracheale) che portano a incoscienza ma a perfetto funzionamento cardiocircolatorio.
Esistono tuttavia dei margini di rischio legati all’anestesia tanto piu’ ridotti quanto piu’ ottimali sono le condizioni del paziente.

PREPARAZIONE ALLA CHIRURGIA
Le procedure anestesiologiche richiedono un digiuno di almeno otto ore, quindi sarà necessario non dare da mangiare niente al vostro animale già dalla sera precedente all’ intervento.
Il giorno stesso dell’ intervento vengono rivalutati tutti i parametri fondamentali.
Le chirurgie prevedono una preparazione del paziente ( rasatura, sedazione, disinfezione) che viene effettuata in una sala apposita.
In sala chirurgica sarà ulteriormente approfondita l’anestesia e disinfettata la cute.
In chirurgia ci sono sempre un chirurgo, un aiuto chirurgo e un anestesista che effettua un  continuo monitoraggio delle funzioni vitali del vostro animale.
Sarà cura del chirurgo chiamarvi non appena il vostro amico si sveglia.
Il buon esito di una chirurgia dipende anche da un attenta gestione del postoperatorio ed e’ per questo che vi consigliamo di osservare scrupolosamente i nostri consigli.

Servizi

Informazioni Utili

Wi.Fi GRATUITO

Rete wi-fi libera disponibile per i clienti che aspettano i loro amici animali.

Galleria Immagini

News dal Centro

Vaccino contro la leishmaniosi

Dal 4 aprile è disponibile in Italia il primo vaccino contro la Leishmaniosi canina, Canileish. "Dopo 110 anni dalla scoperta del parassita da parte di William Leishman e Charles Donovan e 20 anni di Ricerca e Sviluppo, è disponibile in Italia il primo vaccino contro la Leishmaniosi canina" , dichiara Paolo Bianciardi, consulente tecnico di Virbac come responsabile per l'Europa dello sviluppo della terapia della Leishmaniosi.

Leggi tutto...

Centro Veterinario Provincia di Enna. Direttore Sanitario: Dott. Ivano Scaminaci. Clinica Veterinaria Specializzata Cani e Gatti.

P.Iva 01147400863 - Iscrizione all'Ordine dei Medici Veterinari EN166 - Privacy Policy e Cookie