• Home
  • Informazioni e News
  • Mondo bau

  • Temperatura rettale: dai 37,6°C ai 39°C a seconda della taglia, della stagione e dell'agitazione del cane.
  • 
Frequenza respiratoria: 15-40 battiti al minuto.

  • Frequenza cardiaca: 60-160 battiti al minuto (cane adulto).

  • Calore: dal 5°-8° mese con una frequenza di 6-8 mesi.

  • Durata del calore: 7-10

  • Gravidanza: 58-63 giorni dall'accoppiamento

 

 

 

E’ una delle più importanti cause di zoppia dell’arto anteriore del cane giovane e anziano.
A partire dal 2002, anno dell’approvazione del “Disciplinare ENCI per il controllo ufficiale della displasia dell’anca e del gomito”e successivamente con l’introduzione del “Registro dei riproduttori selezionati ENCI” con le prerogative cinotecniche e sanitarie specifiche di ciascuna razza , l’esito del controllo della ED assume anche in Italiaun ruolo di primaria importanza in molte razze canine al fine di ottenere titoli e/o qualifiche in manifestazioni dei Club specializzati di razza e/o per l’iscrizione al registro dei riproduttori selezionati.

Continua a leggere

Displasia dell'anca nel cane


La displasia dell’anca è una malformazione dell’articolazione coxo-femorale che si sviluppa durante la crescita del cane. La testa del femore -sferica- è mantenuta correttamente all’interno dell’acetabolo dall’equilibrio delle forze esercitate da ossa, muscoli, tendini,e strutture legamentose. Qualora venga a mancare una perfetta congruenza dei due capi articolari, si instaura una instabilità ed un progressivo processo di usura della cartilagine articolare a cui consegue un processo infiammatorio e l’iniziale evoluzione artrosica.

Continua a leggere

cimurro-nel-cane.jpg

Il cimurro è una patologia virale molto contagiosa causata da un virus della famiglia Paramyxoviridae che colpisce principalmente il cane ma che può infettare anche furetti, tassi e leoni; nei gatti invece tale malattia sembra essere autolimitante.
L’infezione avviene per inalazione di aerosol di materiale infetto rappresentato dalle escrezioni respiratorie, urinarie e fecali degli animali che hanno contratto la malattia.
Tale patologia può colpire cani di ogni età ma la sua incidenza è maggiore nei

Continua a leggere

LeishmaniosiSI é una malattia comune al cane e all'uomo, provocata da un parassita microscopico che si sviluppa nei globuli bianchi dell'insetto vettore. La trasmissione di questa terribile malattia é dovuta all'insetto vettore Flebotomo. Questi insetti amano il caldo-umido per questo sono molto presenti in Sicilia. Il Flebotomo é un insetto simile alla zanzara. E’ attraverso la puntura che l'insetto trasmette la Lehsmaniosi trasmettendola da un cane malato a uno sano.
L'attività di questi insetti inizia a primavera e dura sino al tardo autunno.

Continua a leggere

Gastroenterite virale nel cane

A insorgenza brevissima (un cucciolo apparentemente sano può morire anche solo dopo 24 ore dalla comparsa dei primi sintomi) la gastroenterite da parvovirus si manifesta fondamentalmente con la comparsa di diarrea liquida ricca di sangue, nerastra e fetida accompagnata da vomito incoercibile, disidratazione, scomparsa dell'appetito, brusco aumento della temperatura corporea e profonda prostrazione; il virus viene eliminato in grande quantità attraverso le feci, costituendo così un reale pericolo per gli altri elementi della cucciolata.
 La violenza e la repentinità della comparsa di queste tipiche manifestazioni, associate al fatto che molto spesso esse si verificano in cuccioli di pochi mesi di vita, debilitati da

Continua a leggere

Ehrlichiosi monocitica canina

L’agente eziologico dell’ehrlichiosi è la rickettsia Erhrlichia Canis, un parassita obbligato dei monociti circolanti. 
Tale infezione è trasmessa dalla zecca bruna del cane  che è sia il vettore sia il principale serbatoio di E. canis e che trasmette la malattia attraverso il pasto di sangue sull’ospite, che viene contaminato tramite le secrezioni salivari della zecca; il periodo di incubazione varia da 7 a 21 giorni.

Una volta infettato il cane può presentare 3 diverse fasi cliniche: acuta, subclinica e cronica, anche se molto spesso è difficile riuscire clinicamente a differenziarle.

Continua a leggere


Centro Veterinario San Filippo - Clinica Veterinaria Specializzata Cani e Gatti - C.da Serrone Circonvallazione Agira (Enna)
P.Iva 01147400863 - Direttore Sanitario: Dott. Ivano Scaminaci Iscrizione all'Ordine dei Medici Veterinari ENNA 166